Storia

  • Storia
  • Storia
  • Storia
  • Storia
  • Storia
  • Storia
  • Storia
  • Storia

ARCHITETTURA DEL SISTEMA DI FORTIFICAZIONE

La seconda metà del XIX e l'inizio del XX secolo è un periodo di ribaltamento nella storia della fortificazione. Poi venne una transizione dalla fortificazione moderna che apparve attraverso il sistema poligonale e bastionato alla fortificazione moderna che significa distribuita. In questo periodo la fortificazione è particolarmente sviluppata sul territorio della Polonia. Questo fu il risultato della situazione politica nel paese, che rimase sotto le protezioni di Austria, Prussia e Russia, e il deterioramento delle relazioni tra gli ex alleati.

Territorio strategico importante spazio di manovra per la guerra prevista era la Galizia, essendo sotto la protezione della monarchia austro-ungarica. Da lì, issato su questo territorio fortificazioni, la costruzione della corrente d'arte contemporanea europea contemporanea, riconosciuto oggi come un modello delle fortificazioni del tempo.

Cracovia fu incarnata in Galizia nel 1846, dopo trentuno anni in possesso, al Congresso di Vienna, dello status di "città libera, indipendente e strettamente neutrale". Fu quindi sotto il dominio della monarchia asburgica. Tenendo conto della posizione era il miglior punto strategico per il campo base-fortezza. La commissione di Hess creò un piano secondo il quale la costruzione della fortificazione di Cracovia doveva svilupparsi, sulla base delle fortificazioni di Kosciuszko del 1794.

Così qui, nel 1849 gli austriaci con una portata grande e in grandi scale hanno cominciato lo sviluppo di rinforzo di Cracovia con vista di trasformazioni lui in una fortezza. La prima fase di costruzione della Fortezza Cracovia è durata sei anni e ha avuto come obiettivo lo sviluppo di un rafforzamento a piedi-collina, convertendo anche la collina di Wawel, la torreggiante cytadel. Di conseguenza il sistema di fortificazioni con Castel Wawel nel mezzo anche da quattro forti armati: Luneta Grzegorzki da est, Kosciuszko Fort da ovest, Krakus Fort da sud e Luneta Warszawska da nord.

1849-1856. La costruzione del Luneta Warszawska

Storia
Fort 12 il Luneta Warszawska fu eretto nel 1849-1856 come un moderno edificio difensivo in mattoni, fort redit. Presentato l'avamposto nord delle fortificazioni difensive di Cracovia e aveva il compito di difendere gli avamposti del Tratto di Varsavia (ora via Listopada 29) e le aree pianeggianti di possibile avvicinamento del nemico dai confini dell'Impero russo, noto come fronte della fortezza.

1888-1890 - Modernizzazione del Forte 12 - Bastione IVa

Storia
Lo sviluppo dell'infrastruttura interna della fortezza portò al livellamento del Bastione IV e all'inclusione del Luneta Warszawska nel terrapieno centrale con una nuova designazione, Bastion IVa. Nei prossimi anni, il forte fu costantemente modernizzato. Sono state apportate numerose modifiche, la principale delle quali è l'installazione di barre trasversali per la divisione 14 di installazione sull'albero principale, nuove rampe di accesso, lo smantellamento del cancello orientale e l'ascensore divisorio.

1890-1909 - Nuove funzioni del forte

Storia
Con lo sviluppo di nuove forme di lotta armata si indebolirono gradualmente le capacità difensive del forte e lo sviluppo urbano di Cracovia portò a un cambiamento della sua funzione. Le successive modernizzazioni furono effettuate nel 90-en del XIX secolo - furono eretti i capitelli e il ponte di artiglieria redistore, creato un campo di addestramento e costruito edifici di deposito sul forte. In questi anni il forte eseguito funziona principalmente come magazzino. Il nuovo compito era di proteggere il nodo ferroviario e la spedizione del forte.

1910 - Costruzione del commerciante

Storia
L'unica ricostruzione seria del forte fu costruita nel 1910 (dopo due anni di costruzione), artigiatore di artiglieria concreta, sistemato nell'angolo della spalla sinistra e del collo del forte, progettato per difendere la stazione ferroviaria Varsavia-Vienna e poi la Krowodrza stazione.

1914 - Ri-mobilitazione del forte

Storia
Durante la prima guerra mondiale il forte fu di nuovo preparato per la difesa. Dopo aver riacquistato l'indipendenza nel 1919, è stata rilevata dalla Wax Property Agency per scopi di deposito, molto probabilmente fino al 1925. Poi c'era una filiale della cosiddetta prigione di San Michele (situata a St. Senate 3) che dal secondo metà degli anni venti fungeva da prigione principale dell'inchiesta criminale. Il bastione IVa funzionò formalmente prima come prigione e poi come prigione. Allo stesso tempo i locali in redicie sono stati convertiti allo scopo e adattati ai detenuti in casa. Il bastione IVa funzionava formalmente prima come prigione e poi come istituzione penale. Allo stesso tempo, le stanze nei reindirizzamenti sono state convertite in obiettivi e adattate per detenere i prigionieri.

1940-1950 Passato martirologico del forte

Storia
Sconosciuto, quando esattamente i tedeschi hanno iniziato a usare Fort per le necessità della prigione. Sicuramente nel 1944 il Bastione IVa assolse il compito di arresto militare della Wehrmacht (Kriegswehrmachthaftanstalt) situato nell'allora Benzstrasse 14, e dopo la guerra del 1945-1950 svolse il ruolo di prigione di Establishment of Safety. Negli anni 80-e in una delle stanze del forte furono trovate le iscrizioni, i cui autori furono conclusi dopo la seconda guerra mondiale, i soldati dell'Esercito Nazionale e delle Forze Nazionali. Ci sono molte iscrizioni e disegni di valore storico sulle pareti.

dopo il 1950 - Le antiche mura, nelle mani del Ministero degli Interni

Storia
Dopo il 1950, il forte divenne un magazzino del Ministero degli affari interni. Per molti anni il monumento ha subito una profonda devastazione - non è stata data importanza al suo carattere storico. Il deterioramento delle condizioni tecniche dell'edificio è stato influenzato dall'umidità, dalla crescita selvaggia e dal suo sfruttamento. Dal 1993 l'edificio è occupato da magazzini e locali di società commerciali.

2007 - Fort Luneta Warszawska è stato dichiarato come una reliquia

Storia
Nel giugno 2007, il Fort Luneta Warsawska è entrato nel registro delle reliquie.

2013 - Riparazione di un cancello forte di 160 anni

Storia
La porta di 160 anni del forte fu rinnovata come autentiche porte del XIX secolo con iscrizioni incise rimaste dei soldati del KBW (Corpo di sicurezza interna).

2015 - Un nuovo investitore si prende cura della reliquia

Storia
Fort Luneta Warszawska ha trovato un nuovo investitore - la compagnia Luneta Warszawska Fort, che per lo scopo principale ha rivitalizzato la reliquia. Il nuovo investitore ha assunto un compito difficile perché il progetto richiedeva un approccio particolare, non solo per le dimensioni dell'edificio e le sue difficili condizioni tecniche, ma anche per i requisiti e le restrizioni del conservatore del monumento e del suo passato martirologico. <5 >

2016 - Rifugio per giovani nelle mura storiche!

Storia
Il progetto di adattamento del forte è stato apportato alla nuova funzione senza disturbare il carattere storico dell'edificio. Nel progetto di ricostruzione del Forte di Luneta, l'idea principale dell'investitore era di salvare dal distruggere il patrimonio culturale e riportarlo al suo antico splendore. L'adattamento della reliquia all'ostello ha creato un nuovo spazio pubblico attraente e infonde vita a vecchi muri storici.

Ora - procedimenti penali per la creazione di un museo

Le opere relative all'introduzione del museo in un luogo di particolare valore storico, dove in passato si trovava il carcere della Gestapo e l'istituzione della sicurezza. In una delle stanze, le pareti sono conservate iscrizioni e disegni, i cui autori erano i soldati dell'AK e delle Forze Armate Nazionali. Non c'è dubbio che deve essere salvato per le generazioni future. Esattamente in questa parte del forte ci sarà un museo dell'Esercito di Stato e la storia della Fortezza di Cracovia, che sarà conservata dai conservatori e dagli storici dell'Istituto di rimembranza nazionale.